Informations et ressources scientifiques
sur le développement des zones arides et semi-arides

Accueil du site → Master → Italie → Agricoltura nelle relazioni euro-mediterranee : I casi della Sicilia e del Marocco

Università Ca’ Foscari Venezia (2020)

Agricoltura nelle relazioni euro-mediterranee : I casi della Sicilia e del Marocco

Nifosì, Laura

Titre : Agricoltura nelle relazioni euro-mediterranee : I casi della Sicilia e del Marocco

Auteur : Nifosì, Laura

Université de soutenance : Università Ca’ Foscari Venezia

Grade : Laurea magistrale Lingue, economie e istituzioni dell’asia e dell’africa mediterranea 2020

Résumé partiel
L’elaborato tratta dell’argomento delle relazioni commerciali tra l’Europa e i paesi del Maghreb, con un particolare focus sull’accordo del 2012 relativamente alla liberalizzazione dei prodotti agricoli e della pesca : l’argomentazione parte da un’analisi generale delle realtà agricole dei paesi presi in esame, ossia contesto europeo e maghrebino, per poi analizzare l’ accordo di libero scambio Maghreb-UE, così da dimostrare come tale liberalizzazione dei prodotti agroalimentari stia avendo effetti devastanti sul settore agroalimentare italiano e soprattutto siciliano. Sin dal primo capitolo, si parte nella trattazione del contesto europeo e, partendo da un breve excursus storico, si delineano quelle che sono le sue peculiarità agricole (prodotti tipici, paesi più̀ influenti, analisi delle importazioni/esportazioni). A questa prima parte, segue un’analisi più dettagliata del territorio italiano, fino ad arrivare ad un approfondimento del contesto siciliano (brevi cenni storici, esempio : influenza araba sull’agricoltura siciliana, prodotti agricoli più importanti, analisi esportazioni). Successivamente, a questo primo capitolo segue uno studio della realtà agricola maghrebina : si parte da una panoramica storica generale, dedicando una parte più dettagliata al Marocco, trattando successivamente della crisi e difficoltà legate all’ agricoltura, le difficili condizioni lavorative a cui sono sottoposti giovani lavoratori, ma soprattutto donne, del fenomeno dell’Agribusiness e in seguito del Plan Maroc Vert. Questa seconda parte termina con una panoramica dei rapporti bilaterali tra Marocco e Unione europea. Nel terzo e ultimo capitolo si concentra l’attenzione sul tema centrale della tesi, ossia sugli accordi di libero scambio Maghreb-Unione Europea, partendo da un’analisi storica per poi esaminare le relative conseguenze e prospettive. Ciò che mi preme dimostrare è come tale liberalizzazione dei prodotti agroalimentari e della pesca abbia danneggiato il settore agroalimentare italiano e soprattutto siciliano, poiché, in generale, qualsiasi accordo di libero scambio comporta degli impatti importanti su determinati territori e se non c’è una politica di compensazione che mitighi gli effetti che ne derivano si andranno a creare inevitabilmente delle criticità.

Présentation

Page publiée le 26 avril 2021