Informations et ressources scientifiques
sur le développement des zones arides et semi-arides

Accueil du site → Master → Italie → Continuous gardens. Regeneration and rehabilitation of Tehran’s old town Persian gardens

Politecnico di Milano (2021)

Continuous gardens. Regeneration and rehabilitation of Tehran’s old town Persian gardens

Sharafi, Dorsa ; VAKILI, PEDRAM

Titre : Continuous gardens. Regeneration and rehabilitation of Tehran’s old town Persian gardens

Auteur : Sharafi, Dorsa ; VAKILI, PEDRAM

Université de soutenance : Politecnico di Milano

Grade : Laurea Magistrale 2021

Résumé
Considerando il crescente bisogno di città e cittadini di infrastrutture paesaggistiche e verdi al giorno d’oggi, è stato condotto uno studio sul concetto di giardino persiano, le sue radici e gli impatti sui paesaggi persiani nel tempo. Inoltre, lo studio ha continuato a discutere le impronte attualmente esistenti degli elementi del paesaggio del Giardino persiano nella città di Teheran, capitale della metropoli dell’Iran. Analizzando la situazione di Teheran e il background della città, lo studio ha avuto l’idea di concentrarsi sul cuore storico della metropoli, dove è alle prese con una vasta gamma di problemi. L’insicurezza, la perdita di abitanti, la fitta struttura urbana e la scarsa interazione sociale tra i residenti e il quartiere erano i conflitti da affrontare. L’attuale progetto è un tentativo di migliorare la qualità della vita nel quartiere con strategie di varie scale. Su scala più ampia, si è lavorato sull’asse principale nord-sud e si è posto l’accento sul valore del percorso nel collegare i punti di riferimento significativi e i punti strategici dell’area. Considerando il focus proposto sull’asse sud-nord, sono stati selezionati undici piccoli punti di intervento tra appezzamenti abbandonati o vuoti. Con le osservazioni fatte sull’accessibilità, le tipologie di utenza e la popolazione dell’area, i punti di intervento ricadono in tre diverse categorie in termini di livelli di attività e funzioni. Queste categorie sono state presentate con tre colori, arancione, viola e verde, in ordine di livelli di attività alto, medio e basso (parchi giochi, stazioni wi-fi e punti di riposo). Lo sviluppo su piccola scala proposto è la rigenerazione e la riabilitazione di due ex giardini persiani abbandonati nel quartiere e associarli a scopi culturali al fine di incoraggiare le persone a utilizzare e beneficiare di queste preziose impronte storiche. È stato adottato un approccio di integrazione attraverso il ri-giardinaggio dei luoghi cercando contemporaneamente di preservare la loro identità storica. Si è cercato di coinvolgere gli abitanti con il quartiere dando loro luoghi coesi per riunirsi e beneficiare sia visivamente che funzionalmente.

Présentation

Page publiée le 22 mars 2022