Informations et ressources scientifiques
sur le développement des zones arides et semi-arides

Accueil du site → Master → Italie → Diffusione spazio-temporale del virus Ebola in Senegal : un modello predittivo basato su dati di telefonia cellulare

Politecnico di Milano (2016)

Diffusione spazio-temporale del virus Ebola in Senegal : un modello predittivo basato su dati di telefonia cellulare

RAFFA, LETIZIA — DAGOSTIN, FRANCESCA

Titre : Diffusione spazio-temporale del virus Ebola in Senegal : un modello predittivo basato su dati di telefonia cellulare

Auteur : RAFFA, LETIZIA — DAGOSTIN, FRANCESCA

Université de soutenance : Politecnico di Milano

Grade : Tesi di laurea Magistrale 2016

Résumé
Il presente lavoro ha l’obbiettivo di studiare la dinamica spazio-temporale della malattia virale Ebola, malattia infettiva veicolata dal contatto umano, attraverso un modello spazialmente esplicito basato su dati riguardanti la demografia, le condizioni socio-economiche e la mobilità di una popolazione di riferimento, in particolare per quanto concerne il caso del Senegal. Più in dettaglio, i patterns di mobilità umana sono stati derivati da metadati telefonici anonimi rilasciati nel contesto del D4D-Senegal challenge, promosso dalla compagnia telefonica Orange e dalla sua controllata senegalese, Sonatel. Il modello epidemiologico è stato utilizzato per simulare l’evoluzione di un’eventuale epidemia di Ebola nell’area di studio. Questo ha permesso di individuare i distretti sanitari critici, cioè quelli dai quali il virus tenderebbe maggiormente a diffondersi. Il modello può dunque fornire informazioni rilevanti riguardo alle caratteristiche e ai pathways di diffusione della malattia sul territorio senegalese, e può essere utilizzato per valutare l’efficacia di eventuali misure d’intervento. In seguito, a partire da un’analisi più approfondita dei dati demografici e socio-economici, riguardanti in particolare la taglia media abitativa e il Multidimensional Poverty Index, sono stati definiti dei parametri di trasmissione sito-specifici. Il confronto tra le simulazioni del modello con parametri omogenei o sito-specifici ha permesso di mettere in luce il ruolo dell’eterogeneità spaziale nella trasmissione della malattia

Présentation

Page publiée le 31 janvier 2023