Informations et ressources scientifiques
sur le développement des zones arides et semi-arides

Accueil du site → Projets de développement → ONG/NGO Coopération décentralisée → Maroc → 2018 → IDMAJE : Inclusion sociale par l’insertion professionnelle des migrants et réfugiés les plus vulnérables (Maroc)

2018

IDMAJE : Inclusion sociale par l’insertion professionnelle des migrants et réfugiés les plus vulnérables (Maroc)

Maroc

C.E.F.A. – COMITATO EUROPEO PER LA FORMAZIONE E L’AGRICOLTURA

Titre : IDMAJE : Inclusion sociale par l’insertion professionnelle des migrants et réfugiés les plus vulnérables (Maroc)

Il progetto vuole favorire l’inclusione sociale di migranti e rifugiati in Marocco attraverso la loro inserzione nel mondo del lavoro

Pays : Maroc
Lieu : Oujda, Nador, Tanger, Tétouan, Fès, Meknès, Kenitra, Salé, Rabat, Mohammedia, Casablanca, Marrakech et Agadir, Marocco

Date : 34 mesi da febbraio 2018 a novembre 2020

Présentation
* Il nostro obiettivo : Il progetto vuole rinforzare l’Entraide Nationale (EN), organismo federatore dell’assistenza sociale in Marocco, attraverso l’inclusione dell’assistenza diretta a migranti e rifugiati nelle sue politiche sociali. _ * Il nostro intervento : Par compiere questi passi, Il CEFA e i suoi partenaires adatteranno i criteri di vulnerabilità adoperati dall’EN per la popolazione marocchina ai migranti e rifugiati, per determinare le differenti possibilità di servizi offribili. In parallelo, gli operatori dell’EN e gli 81 quadri degli altrettanti centri presenti nelle 13 città di intervento saranno formati per acquisire le capacità e conoscenze tecniche necessarie per assistere al meglio migranti e rifugiati nel loro percorso di inserzione professionale. Come ? Elaborando un dispositivo di formazione variegato e che risponda a bisogni e possibilità del mercato del lavoro delle 12 regioni d’intervento ma anche ai profili dei migranti e rifugiati beneficiari. Grazie al lavoro svolto nei sui centri d’inserzione professionale presenti su tutto il territorio, i migranti e/o rifugiati senza competenze professionali saranno integrati in corsi ad hoc e 90 di loro potranno beneficiare di aiuti logistici (trasporti, alloggio, asili nido…) e finanziari (quando necessario) per diminuire le barriere d’accesso all’offerta formativa e assicurare la partecipazione ai corsi e l’accesso all’impiego. Una volta terminati i corsi di formazione, l’impiegabilità dei migranti e rifugiati sarà incentivata anche grazie al finanziamento e all’accompagnamento nell’avviamento di 80 attività generatrici di reddito.

Bénéficiaires : I migranti regolarizzati o in via di regolarizzazione e i rifugiati in situazione di grande vulnerabilità e senza competenze professionali presenti su tutto il territorio marocchino

Partenaires : Entraide Nationale, OIM, HCR, Alianza pour la Solidaridad

Financement : Union Européenne

C.E.F.A.

Page publiée le 6 août 2019